Tu sei qui: Home / Descrittore 2

Descrittore 2

"Le specie non indigene introdotte dalle attività umane restano a livelli che non alterano negativamente gli ecosistemi"

 

La Direttiva 2008/56/CE (Strategia Marina) del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 giugno 2008 che istituisce un quadro per l’azione comunitaria nel campo della politica per l’ambiente marino, e recepita in Italia dal D.L. 13 ottobre 2010, n. 190, include, tra le altre, le attività relative al Descrittore 2: “Le specie non indigene introdotte dalle attività umane restano a livelli che non alterano negativamente gli ecosistemi". Ai sensi dell’Art 17 della Direttiva 2008/56/CE gli stati membri si impegnano ciclicamente ogni 6 anni a condurre per ciascun Descrittore, una valutazione iniziale dello stato ambientale, la definizione di un buono stato ecologico, i traguardi ambientali, i programmi di monitoraggio, e i programmi di misure. Nel 2018 inizia il secondo ciclo di attività della Strategia Marina. Tra i principali documenti di riferimento di seguito riportati, i Decreti Ministeriali relativi al buono stato ambientale, ai traguardi ambientali, agli indicatori associati ai traguardi ambientali e ai programmi di monitoraggio definiti durante il primo ciclo di attività. Il GES e le attività riferite al D2, e in particolare all’acquacoltura, possono essere consultati nella seguente scheda informativa.

DIRETTIVA 2008/56/CE


D.L. 13 ottobre 2010, n. 190  


DECISIONE (UE) 2017/848 che abroga la decisione 2010/477/UE


DECRETO 17 ottobre 2014  Determinazione del buono stato ambientale e definizione dei traguardi ambientali ai sensi degli articoli 9, comma 3  e 10,  comma 1, del decreto legislativo n. 190/2010  


DECRETO 11 febbraio 2015 Determinazione degli indicatori associati ai traguardi ambientali e dei programmi di monitoraggio, predisposto ai sensi degli articoli 10, comma 1 e 11, comma 1, del decreto legislativo n. 190/2010

Descrittore 2 - sito Strategia Marina

Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare